Come investire 100 euro al mese: in Borsa o meglio altrove?

zz7654Le persone con reddito fisso spesso non hanno un sacco di soldi da investire. Tuttavia, se un investitore ha la possibilità di investire 100 euro al mese sono disponibili diverse opzioni efficaci per iniziare a investire nel mercato azionario, cioè in Borsa, dato che oggi gli strumenti disponibili per farlo sono numerosi.

I maggiori ostacoli sono le commissioni ed i minimi sul conto. Per fortuna, broker e società di fondi sono in concorrenza tra loro, per cui offrono spese contenute e investimenti minimi. Inoltre, è possibile partecipare a programmi privi di commissioni per l’acquisto di azioni direttamente dalla società emittente. Quindi partire con 100 euro di investimento mensile è un buon inizio per costruire un portafoglio. Ecco come:

Piani di reinvestimento dei dividendi

Centinaia di aziende hanno piani di reinvestimento dei dividendi, che consentono di acquistare azioni direttamente dall’emittente con zero costi o commissioni bassissime. Si può anche essere in grado di acquistare frazioni di azioni. L’operazione potrebbe richiedere un paio di settimane per essere completata, e il prezzo sarà basato su una media su un periodo di tempo definito. Una caratteristica interessante è che i dividendi vengono automaticamente reinvestiti in nuove azioni. Nel corso del tempo, è possibile iscriversi a più piani in modo da diversificare l’investimento in molte aziende.

Fondi comuni low-cost

Diverse società di fondi comuni non hanno spese di uscita e gli investimenti minimi iniziali partono da 50 €. Spesso, queste caratteristiche si trovano in piani di accumulo (PAC) di fondi comuni. Qualunque sia la dimensione del vostro investimento, l’acquisto di un fondo comune fornisce una diversificazione immediata, che abbassa il rischio che uno scarso rendimento azionario possa spazzare via il vostro gruzzolo. I fondi comuni di investimento applicano costi di gestione molto bassi, a partire dallo 0,2 percento del vostro investimento. I fondi comuni forniscono reinvestimento dei dividendi gratuitamente. Inoltre, si possono avere reinvestite anche le plusvalenze. Controllate le offerte delle diverse società di fondi comuni sul web e contattate poi un promotore o aprite un account online.

Fondi negoziati in borsa, o ETF

Gli Exchange-Traded Funds, o ETF, sono panieri di azioni, spesso legate ad un indice come lo S&P 500, che commerciano come un tutto unico. In pratica, si compra un ETF attraverso un conto di intermediazione a basso costo. Una commissione tipica è di 4 € per transazione e le spese di gestione degli ETF sono di solito molto basse. Alcuni broker offrono la negoziazione di ETF addirittura senza commissioni. Come i fondi comuni, gli ETF forniscono una diversificazione istantanea. L’attuale prezzo di negoziazione per azione di un ETF può essere visualizzato presso il mercato su cui si desidera acquistare. Se ad es. il prezzo attuale è di 24 € a quota, si possono acquistare quattro azioni e avere ancora abbastanza denaro per pagare la commissione.

Opzioni

Se siete più un giocatore d’azzardo, è possibile acquistare opzioni call ad un prezzo molto basso. Un’opzione call vi dà il diritto di acquistare 100 azioni di una particolare società a un prezzo particolare – il prezzo di esercizio – o prima di una data di scadenza. Un’opzione call “out-of-the-money” è quella in cui il prezzo corrente è ben al di sotto del prezzo d’esercizio. Per esempio, un’opzione call di tre mesi con un prezzo di esercizio di 55 € si può vendere per soli 20 € se il titolo sottostante è attualmente scambiato a 45 € per azione. Se il prezzo dell’azione dovesse crescere durante i tre mesi di durata dell’opzione, il prezzo della call potrebbe salire fortemente, il che consente di vendere l’opzione  realizzando un profitto. Tuttavia, in questa forma di trading una perdita completa è probabile.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *