Come investire soldi in banca senza rischi

zz5670Se siete alla ricerca di un modo relativamente privo di rischio per investire i vostri soldi, la risposta potrebbe essere la vostra banca locale più vicina. Le banche offrono una serie di opzioni di investimento, compresi i prodotti assicurati, come i certificati di deposito, i conti del mercato monetario ed i titoli di risparmio, così come scelte più volatili come i fondi comuni di investimento azionari e obbligazionari.

Le banche vendono non solo gli investimenti garantiti, ma anche quelli più rischiosi, ed è importante per i clienti conoscere la differenza, altrimenti è bene non avventurarsi in quest’ultimo tipo di investimenti. Inoltre, richiedete sempre al cassiere il foglio dei tassi praticati presso la vostra banca, ovvero il documento che elenca il tasso di interesse corrente su tutti i prodotti della banca: conti di deposito, prodotti di prestito, etc.

Confrontate il rendimento degli investimenti liquidi come conti del mercato monetario e conti di risparmio con scelte meno liquide come i certificati di deposito. I tassi sui Certificati di Deposito tendono ad essere superiori rispetto a quelli dei conti del mercato monetario o di risparmio, soprattutto se si è in grado di mantenere il vostro denaro investito per un certo numero di anni. È pertanto necessario valutare i vantaggi di un tasso più alto rispetto al disagio di non avere accesso immediato al proprio denaro.

Discutete di eventuali opzioni di investimento supplementari con un consulente presso la vostra banca. Chiedete la piena divulgazione di eventuali spese e commissioni, nonché le eventuali commissioni legate alla vendita dei prodotti, dato che non tutti sono di facile liquidabilità. Se siete interessati ai fondi comuni di investimento, potrete così trovare le opzioni di investimento meno costose che vi permettono di creare un portafoglio adeguato al vostro profilo di rischio.

Un conto corrente è il modo più semplice per investire i soldi in banca. Depositatevi sopra una certa quantità di denaro, e la banca vi pagherà gli interessi su tale importo. I tassi di interesse pagati sui conti correnti sono bassi, ma attraverso la maggior parte dei conti è possibile accedere ai fondi in qualsiasi momento. La banca utilizza il denaro per darlo in prestito ai mutuatari a un tasso di interesse più elevato, consentendo loro di fornire fondi e fare profitto, condividendo di fatto il profitto con voi.

Il Certificato di deposito è una delle scelte più popolari per investire in banca. Si tratta fondamentalmente di un conto di risparmio chiuso. Vi mettete i soldi, e non è possibile accedervi (senza penalità) per un certo periodo di tempo. Ci sono Certificati di deposito a 5 anni e 10 anni, e il tasso di interesse su un Certificato di Deposito è significativamente superiore a quello che sarebbe stato su un normale conto corrente. Alla scadenza del termine per il Certificato di deposito, è possibile ritirare i vostri soldi o re-investirli.

Un fondo comune di investimento è un altro strumento usato per investire i propri risparmi, sebbene più rischioso rispetto ai precedenti. I fondi monetari sono fondi comuni caratterizzati da un’estrema liquidità (donde il nome) e che investono in strumenti di investimento sul breve termine, come i Titoli di Stato italiani ed esteri e le obbligazioni con vita residua inferiore a 1 anno. Essi hanno lo scopo di limitare al massimo l’esposizione al rischio dell’investitore.

I fondi obbligazionari, invece, sono fondi comuni composti interamente da Titoli di Stato e da obbligazioni con vita residua superiore a 3 anni. Sono quindi assai meno legati alla volubilità del mercato rispetto ai fondi azionari, ma in generale sono pure meno redditizi. Pertanto, risultano ideali per investimenti a breve termine. Come tutti i fondi di investimento, anche gli obbligazionari presentano un “rischio emittente”, cioè che l’emittente di un titolo non sia solvibile.

I fondi azionari sono fondi comuni che investono il capitale prevalentemente (almeno il 70%) in titoli azionari. In base alle tipologie di azioni che prevalgono nel portafoglio, i fondi azionari si distinguono a loro volta in: (1) fondi azionari geografici, cioè che investono in una determinata area geografica; (2) fondi azionari settoriali, che investono principalmente in titoli di un particolare settore economico. Permettono quindi di accedere a mercati altrimenti difficilmente raggiungibili per l’investitore. Nel medio e lungo periodo, offrono, statisticamente, un rendimento migliore dei fondi obbligazionari.

Un fondo indicizzato è uno dei modi più sicuri per investire denaro nel mercato azionario. Investire in un fondo indicizzato e con la vostra banca come mediatore vi dà l’opportunità di pagare all’istituto la commissione dei vostri acquisti e vendite, piuttosto che pagare un broker o società di brokeraggio. Tuttavia evitate di acquistare i fondi comuni azionari se non avete un’elevata propensione al rischio o se non rappresentano una percentuale molto ridotta del vostro portafoglio.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *