Come usare l’analisi fondamentale per il trading nel Forex

z789787La cosiddetta “analisi fondamentale” è un’interpretazione e valutazione di indicatori e fattori chiave dello sviluppo economico. L’obiettivo dell’analisi fondamentale è quello di determinare il vero, giusto prezzo, ad esempio, di una valuta. Confrontandolo con il prezzo corrente di mercato usando l’analisi fondamentale, siamo in grado di capire se siamo in una fase di sopravvalutazione o di sottovalutazione.

Per la stragrande maggioranza dei trader, la pratica dell’analisi fondamentale implica l’uso di stime degli sviluppi economici effettuate da istituzioni specializzate. Il confronto di queste stime con i dati di mercato effettivi pubblicati è la base per le decisioni di acquisto (ad es. sul Forex o di opzioni).

L’analisi fondamentale relativa, ad esempio, al mercato dei cambi studia i fattori economici, finanziari e politici internazionali, così come il loro rapporto e l’influenza sul comportamento dei tassi di cambio. Così, si vede qualcosa che non siamo in grado di trovare nei grafici.

La parte più importante dell’analisi fondamentale è, in particolare, la capacità di analizzare le tendenze del mercato e, quindi, di prevedere che cosa e come certi fattori hanno effetto, nel nostro esempio, sui tassi di cambio. Il modo principale per studiare l’economia è, in pratica, attraverso gli indicatori macroeconomici pubblicati periodicamente dalle agenzie nazionali di statistica.

Gli indicatori macroeconomici hanno tipicamente tre valori: l’atteso, attuale e corretto. Il valore atteso è ottenuto come risultato di un giudizio collettivo degli analisti. Questo valore, come si avvicina la data di uscita del valore reale, può essere cambiato perché ci sono nuovi dati aggiuntivi. Il valore atteso è il punto di riferimento per il mercato. Il valore reale è invece il nuovo valore, rivisto o corretto.

Va notato che l’analisi degli indicatori economici è fatta non solo per predire il movimento, ad esempio, del tasso di cambio, ma anche per identificare le reazioni standard sul mercato dei cambi alla pubblicazione di questi valori degli indicatori. La data di uscita della maggior parte delle pubblicazioni – più o meno specializzate – che contengono tali indicatori è infatti nota in anticipo, e possiamo vederla nel cosiddetto “calendario economico”.

Se l’indicatore mostra un miglioramento economico, porta ad un aumento del tasso di valuta nazionale. Se l’indicatore mostra un indebolimento economico, conduce una valuta a cadere in relazione alle altre. Va notato che un rapido miglioramento economico potrebbe forzare la banca centrale ad alzare i tassi, portando ad un aumento della moneta nazionale.

La pratica dell’analisi fondamentale comporta il confronto delle stime con i dati effettivi pubblicati, che è la base per il trading sul Forex o, ad esempio, con le opzioni binarie. Per ottenere i migliori risultati si consiglia però di combinare l’analisi fondamentale con gli indicatori tecnici, ovvero con l’analisi tecnica.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *