Come usare l’analisi tecnica: indicatori di trend e oscillatori

z656767Ogni trader esperto capisce l’importanza dell’analisi tecnica, che aiuta a prevedere i cambiamenti di prezzo in futuro sulla base dei prezzi del passato. L’analisi tecnica utilizza un gran numero di indicatori speciali, ciascuno dei quali fornisce un “segnale” specifico per aprire un trade su un bene al momento giusto.

La strategia di un trader si basa solitamente su 2-3 indicatori, che devono essere incorporati nella strategia di base. Una vasta selezione di indicatori – di cui in questo sito ne illustriamo alcuni – offre ai trader la possibilità di scegliere lo stile di trading giusto, anche in considerazione della propria abilità e disponibilità di tempo.

Per facilità d’uso, tutti gli indicatori dell’analisi tecnica sono divisi in due grandi gruppi: indicatori di tendenza (usati soprattutto sui mercati attivi) e oscillatori (usati soprattutto sui mercati più passivi). Gli indicatori di tendenza determinano l’andamento e la direzione dei prezzi. Gli oscillatori, invece, determinano automaticamente la deviazione del prezzo corrente dal prezzo medio per un certo periodo. Entrambi aiutano molto il trader nel prendere le sue decisioni.

Va notato che, se la tendenza non è chiaramente espressa, oppure è assente, l’indicatore di tendenza può essere fuorviante e non darà il segnale giusto. Gli indicatori di tendenza sono tracciati sul grafico dei prezzi e registrati sotto forma di una curva, rispecchiando il movimento del prezzo. Un tipico e semplicissimo indicatore di tendenza è rappresentato dalla media mobile.

Gli oscillatori aiutano il trader a determinare le fasi di ipercomprato e ipervenduto, così come i possibili punti di svolta del trend sul grafico. Principalmente, essi forniscono i segnali principali per l’acquisto di titoli o opzioni che scommettano su una tendenza al rialzo, e viceversa. Applicateli quindi al bene di cui siete interessati per vedere quali sono i segnali che forniscono in un dato momento.

Non date però per scontato che un indicatore farà il lavoro per voi e vi fornirà al 100% prospettive precise che vi aiuteranno a realizzare un profitto. Per una maggiore fedeltà del segnale, i trader utilizzano diversi indicatori nel fare trading: medie mobili e vari tipi di oscillatori (MACD, RSI, Stocastico, etc.). Questi indicatori si completano a vicenda e insieme danno un segnale molto più forte di un singolo indicatore per la previsione dei futuri aumenti o diminuzioni dei prezzi.

L’analisi tecnica, però, non è la conoscenza ultima, perché prende in considerazione solo ciò che è accaduto in passato. La situazione attuale del mercato può essere diversa dalle situazioni di mercato passate, quindi è necessario applicare anche l’analisi fondamentale. L’analisi fondamentale si basa sugli attuali indicatori finanziari, operativi e macroeconomici e sugli indici di attività di business.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *