Flusso monetario MFI indicatore di volume: strategia d’uso

zzzz38851) MFI: MISURA LA FORZA O LA DEBOLEZZA DI UN TREND 

L’Indice di Flusso Monetario (Money Flow Index, o MFI) è un indicatore tecnico di volume che misura il tasso al quale il denaro viene investito in un titolo e disinvestito da esso. La costruzione e l’interpretazione di questo indicatore è simile all’Indice di Forza Relativa (RSI) – un indicatore di momento già descritto in questo sito – con la sola differenza che il volume è importante nel calcolo dell’indice MFI, per cui è un ottimo indicatore. L’indice MFI confronta il “flusso di denaro positivo” con il “flusso di denaro negativo” per creare un indicatore che può essere confrontato con l’andamento del prezzo al fine di identificare la forza o la debolezza di un trend.

2) USO DELL’INDICE E SCELTA DEL PERIODO 

Come l’RSI, l’indice MFI è misurato su una scala che va da 0 a 100 ed è spesso calcolato usando un periodo di 14 giorni o di 30 giorni. Lo swing trader potrebbe preferire il periodo di 14 giorni, mentre un investitore potrebbe preferire il periodo di 30 giorni (minore è il numero di giorni usato per calcolarlo e più volatile è l’indice). I trader dovrebbero – come sempre – provare vari settaggi dell’indicatore e valutare essi stessi quale è più adatto per il proprio stile di trading/investimento. Per il resto, l’indice MFI può essere interpretato, in gran parte, come l’RSI, in quanto può segnalare divergenze e condizioni di ipercomprato/ipervenduto.

3) TIPICI “SEGNALI” UTILI PER IL TRADING: LE DIVERGENZE 

Quando si analizza l’indice MFI, in effetti, occorre prendere in considerazione innanzitutto le divergenze tra l’indicatore e il movimento del prezzo del titolo: se il prezzo cresce mentre il MFI cala (o viceversa), allora c’è un’alta probabilità di una imminente inversione di trend. In pratica, la divergenza può essere usata come segnale di acquisto in caso di divergenza positiva (cioè se il prezzo cala ma l’indice MFI cresce, per cui il flusso di denaro associato alle crescite di prezzo è più grande di quello associato alle cadute di prezzo), o come segnale di vendita in caso di divergenza negativa (che si ha quando il prezzo cresce ma l’indice MFI cala).

zzzz3779



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *