Fondi bilanciati: cosa sono e convengono davvero?

zzzz93671) FONDI BILANCIATI: IN COSA INVESTONO 

I fondi bilanciati sono fondi comuni che investono una parte del capitale in azioni e una parte in obbligazioni. In pratica, investono in azioni per importi che vanno dal 10% al 90% del portafoglio. Le percentuali esatte del fondo investite in titoli azionari e obbligazionari variano dunque da fondo a fondo e sono specificate sul regolamento del singolo fondo bilanciato. Di norma, la stessa SGR – la società che li colloca – ha diversi fondi comuni bilanciati, con diverse percentuali dedicate alle componente azionaria. In particolare, esistono, fondi bilanciati azionari, in cui la componente azionaria è non inferiore al 50% e non superiore al 90%, e fondi bilanciati obbligazionari, in cui la componente azionaria pesa per una percentuale compresa fra il 10% e il 50%.

2) RENDIMENTO E IMPIEGO IDEALE DI QUESTI FONDI 

I fondi bilanciati, come suggerisce la parola stessa, “bilanciano” la maggior costanza dei rendimenti obbligazionari con la più alta volatilità dei mercati azionari. Hanno per scopo l’incremento del valore del patrimonio, abbinato al conseguimento di una redditività in periodi non eccessivamente lunghi. Sono dunque ideali come forma di investimento sul medio termine, diciamo con un orizzonte temporale di almeno qualche anno, che si colloca tra il breve-medio termine dei fondi obbligazionari ed il lungo termine degli azionari. Di solito, la componente azionaria è costituita da azionario internazionale, quindi se si vuole scegliere su quale settore azionario, area geografica e valuta puntare è meglio sottoscrivere, al posto di un fondo bilanciato, un fondo azionario specializzato e un fondo obbligazionario (a tasso fisso o variabile, high yield o meno, in euro o in dollari).

3) RISCHI ASSOCIATI 

Il livello di rischio dei fondi bilanciati è intermedio: superiore ai fondi monetari e obbligazionari e inferiore ai fondi azionari. Il rischio associato all’investimento in un fondo bilanciato è innanzitutto legato alle percentuali investite in azioni e in obbligazioni: in generale, al il rischio aumenta al crescere dellacomponente azionaria, soggetta a forti oscillazioni in positivo o in negativo, soprattutto se l’orizzonte del proprio investimento è di breve termine. Il livello di rischio dipende inoltre in misura significativa anche dalla politica e dalla bravura del gestore e, in parte, anche dal “timing” di ingresso, poiché entrare vicino a un massimo del mercato azionario risulterebbe evidentemente penalizzante. Vi è poi il solito rischio emittente legato alla solvibilità di chi emette i titoli.

zzzz6637

4) COMMISSIONI VARIE E SVANTAGGI 

I fondi bilanciati hanno come costo principale una commissione di ingresso che è una piccola percentuale sul capitale investito, crescente al crescere della componente azionaria. Vi è inoltre una commissione di gestione annua. Lo svantaggio principale dei fondi bilanciati è che è difficile distinguere la performance della parte azionaria da quella della parte obbligazionaria. Se dunque un fondo cala del 3%, non si può sapere quanto dipende dalle azioni e quanto dalle obbligazioni in portafoglio. Perciò, se un risparmiatore decide di investire, ad es., il 30% del proprio capitale in azioni e il 70% in obbligazioni, può direttamenteinvestire il 30% del suo capitale in un fondo azionario (meglio se internazionale, per ridurre il rischio), e il 70% in un fondo obbligazionario. 

5) ESEMPI DI FONDI BILANCIATI

ABN AMRO Multimanager Profile, Amundi Equipe, Anima Fondimpiego, AXA WF Force, BNP Parobas Equipe Attacco, Carmignac Profil Reactif, Cortal Consors Multisicav Avenire, DB Platinum Dyn, DWS Invest IncomeStrategy, Eurizon Team, Euromibiliare moderato, Fideuram Biilanciato, Fondo Alleanza Obbligazionario, Gestielle Global Asset Plus, ING Patrimonial Aggressive, Invesco Pan European High Income, LeonardoInvest Eurose, Mediolanum Gamax Five Countries, Motus Sicav Capitalis, Parvest Diversified Conservative, Parworld Dynallocation, Pioneer PF Gibi Progressive, Polaris European Equity, Schroeder ISF European Alic, Synergia Bilanciato, UBS Sicav 3 Port Alpha, Unipol Sereno, Vontobel Dynamic Capital Portfolio, ZenitObbligazionario.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *