Mercato toro e orso: significato trend di mercato

zzzz7833I VARI TIPI DI TREND: MERCATI “TORO” E “ORSO” 

Un “trend di mercato” è una tendenza di un mercato finanziario a muoversi in una particolare direzione nel tempo. Questi trend sono classificati come trend secolari quando riguardano lunghe finestre temporali, trend primari quando riguardano periodi di tempo di media lunghezza e, infine, trend secondari quandoriguardano periodi di breve durata.  I trader identificano i trend di mercato utilizzando l’analisi tecnica, la quale si preoccupa di caratterizzarli come risposta di prezzo prevedibile del mercato a livelli di prezzo di “supporto” e di “resistenza”, che variano nel tempo. I termini mercato toro e mercato orso, in particolare, descrivono – rispettivamente – un trend ascendente del mercato e un trend discendente, in relazione all’intero mercato od a specifici settori o titoli.

I TREND “SECOLARI” 

Un trend di mercato secolare è un trend di lungo termine che dura da 5 a 25 anni e consiste di una serie di trend primari in sequenza. Un mercato orso secolare consiste di mercati toro più piccoli e di mercati orso più grandi; analogamente, un mercato toro secolare consiste di mercati toro più grandi e di mercati orso più piccoli. In un mercato toro secolare, quindi, il trend prevalente è quello “toro” (bullish), cioè ci si muove verso l’alto. Gli USA, ad esempio, hanno vissuto un mercato toro secolare dal 1983 al 2000. Al contrario, in un mercato orso secolare il trend prevalente è quello “orso”.

zzzz7690

I TREND “PRIMARI” 

Un trend primario è un trend che gode di ampio supporto nell’intero mercato (cioè nella maggior parte dei suoi settori) e dura per un anno o più. Due tipi famosi di trend primario sono il “mercato toro”, associato a una crescente fiducia degli investitori, e il “mercato orso”, che è un declino di un certo periodo di tempo dovuto invece alla paura e al pessimismo.  Altri due importanti trend sono il “massimo del mercato” (market top) – cioè quando il mercato ha raggiunto il suo punto più alto, che può essere riconosciuto solo a posteriori e che può durare per qualche anno prima di un calo improvviso nell’arco di anche soli 3-5 giorni – e il “minimo del mercato” (market bottom), che è un’inversione di trend, la fine di una fase di discesa del mercato, e precede un mercato toro. Anche il bottom è difficile da identificare sul momento, e la ripresa può essere confusa con il “rimbalzo del gatto morto”.

I TREND “SECONDARI”: LE “CORREZIONI” E I “RALLY” 

I trend di mercato secondari sono cambiamenti a breve termine nella direzione del prezzo all’internodi un trend primario. La durata è di poche settimane o di pochi mesi. Un tipo di trend di mercato secondario è chiamato “correzione del mercato”, o semplicemente “correzione”. Una correzione è un declino a breve termine del prezzo compreso fra il 5% e il 20%, o simile: in pratica, è un movimento verso il basso che non è abbastanza ampio da essere considerato un mercato orso.  Un altro tipo di trend secondario è il cosiddetto “rally del mercato orso”, o semplicemente “rally”. Un rally è un aumento del prezzo compreso fra il 10% e il 20%: in pratica, è un movimento verso l’alto del mercato che non è abbastanza ampio da essere un mercato toro.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *