Scegliere un diamante da investimento: cosa occorre guardare

zz4656Nella scelta di un diamante da investimento occorre sempre stare attenti. Infatti, oltre alle pietre leggermente imperfette, vi sono quelle chiaramente imperfette, che hanno difetti piuttosto grandi o numerose macchie di carbonio visibili a vista. A volte le imperfezioni di queste pietre possono essere individuate da un osservatore normale senza alcuno strumento!

Francamente, le pietre imperfette sono l’ideale per le persone che vogliono grosse pietre, ma non vogliono pagare il denaro per le gemme più fini. Ad un po’ di distanza, queste pietre possono apparire brillanti. Può essere quindi un’idea migliore per gli acquirenti a scopo di investimento scegliere meglio i propri diamanti. Se infatti un giorno si dovranno venderli, essi quasi sempre verranno valutati molto attentamente da coloro che sono addestrati per rilevare difetti e un cattivo colore.

Il valore di rivendita di una bella pietra sarà sempre maggiore rispetto a una più grande ma imperfetta. I grandi diamanti imperfetti si vendono, ma raramente. I diamanti belli, invece, quasi sempre trovano un acquirente se vengono offerti a un prezzo un po’ inferiore a quello di mercato.

Per rilevare difetti nei diamanti, si deve sempre possedere una buona lente di ingrandimento corretta sfericamente e cromaticamente. Una buona lente è la chiave per la rilevazione dei difetti e del colore. Anche avere una buona luce artificiale “normalizzata” è una necessità. Un forcipe dovrebbe sempre essere usato per maneggiare le pietre, per non sporcarle con le dita. Nella luce normalizzata, la sorgente deve essere del tipo D 55-65, la luce emessa deve avere una temperatura di colore il più vicino possibile a 5500-6500K, e la lampada deve avere un bulbo con potenza di 15W.

È estremamente importante esaminare sempre una pietra non montata: il montaggio può nascondere alcune imperfezioni. Molti proprietari e commercianti di diamanti hanno trovato imperfezioni  in pietre montate mesi dopo averle esaminate montate e acquistate. Per osservare correttamente un diamante, si deve iniziare con il retro della pietra. Spesso i tagliatori di diamanti lasciano difetti che non sono visibili dalla parte anteriore, ma sono molto evidenti guardandola con la dovuta attenzione dal retro.

Questo è il motivo per cui gli esami dei diamanti di solito iniziano dalla parte posteriore. Se non ci sono difetti evidenti, esaminate la pietra lentamente e con attenzione attraverso ogni sfaccettatura posteriore. Poi girate la pietra per vedere la sua parte di sopra, e verificate anche la parte anteriore per scoprire eventuali difetti. Se non se ne vedono, guardate attraverso ciascuna delle sfaccettature anteriori girando la pietra lentamente.

Mentre esaminate una pietra, assicuratevi che i difetti apparenti non siano in realtà piccole macchie di sporco attaccatesi sulla superficie opposta. È inoltre molto importante non confondere un riflesso di macchie spesse per difetti. Alcune volte le pietre sono tagliate troppo in superficie. Queste pietre spesso mostrano i riflessi attraverso il tavolo, sono meno brillanti e anche molto meno desiderabili. Possono sembrare imperfette, ma in realtà sono perfette nella cristallizzazione, non nella fattura.

Se non trovate difetti, riposate l’occhio per qualche istante e controllate il diamante ancora una volta, cercando piccole macchie e una sorta di piume. Andate anche alla ricerca di piccoli riflessi sulla superficie nonché sull’interno della pietra, in modo che eventuali crepe che abbiano raggiunto la superficie possano essere individuate.

A volte i diamanti hanno nodi o punti in cui una parte del diamante non “va” con il resto. Questi punti sono molto difficili da lucidare in modo corretto e spesso non possono essere resi completamente piatti. È essenziale trovare questo tipo di difetto, se esiste. Esso è molto difficile da individuare. Spesso non verrà mai notato dal pubblico generico, ed a volte nemmeno da parte del venditore. Quando un gioiello prezioso è in vendita, prendete una decisione finale possibilmente dopo un secondo esame approfondito fatto in un altro giorno.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *