Su cosa fare trading con le opzioni binarie?

z676874Con le opzioni binarie è possibile barattare qualsiasi cosa. Qui di seguito vi sono le 4 attività più popolari che possono essere negoziate come opzioni binarie:

Il Forex: fare trading con le valute

Le valute sono uno dei beni più comunemente commercializzati nel trading di opzioni binarie. La base del Forex è che prende due monete e le confronta direttamente l’una con l’altra. In sostanza, nel trading delle coppie di valute si deve prevedere se una valuta è probabile che sia più forte di un’altra in un prossimo futuro.

Il trading binario sul Forex offre inoltre un buon punto di partenza per gli investitori nuovi alle opzioni binarie come poiché la maggior parte delle persone trovano le valute relativamente facili da capire. Inoltre, dal momento che i mercati del Forex sono in continua evoluzione, essi ben supportano la natura delle opzioni binarie con il loro rapido turnover.

Azioni

Molti investitori hanno maturato esperienza con il trading di azioni, tuttavia il trading di opzioni binarie azionarie è probabilmente una nuova ed eccitante esperienza. Una delle caratteristiche più interessanti di questo trading è il gran numero di opzioni binarie azionarie che sono disponibili per i trade. Proprio come nella classica compravendita di azioni, può essere utile per i potenziali investitori acquisire familiarità con una singola categoria di opzioni binarie azionarie, come ad esempio quelle che riguardano la tecnologia, e ampliare la portata man mano che si diventa più esperti.

Materie prime (o Commodities)

Le materie prime (o Commodities) sono state a lungo un investimento a basso rischio, affidabile e possono essere un buon punto di partenza per cercare di entrare nel mondo del trading di opzioni binarie. Oro, argento e petrolio sono scelte popolari per trade binari, sulla base della loro volatilità generalmente contenuta.

Simile alla creazione di un portafoglio di titoli, l’aggiunta delle materie prime nella vostra gamma di opzioni binarie tende a diversificare il rischio complessivo ed a creare un cuscinetto contro perdite importanti. Tenete a mente, tuttavia, che con la negoziazione di opzioni binarie, il rischio complessivo è in genere superiore che non negoziando direttamente le materie prime stesse.

Indici

Gli indici, come le materie prime, consentono una maggiore diversificazione del rischio, dato che si distribuisce l’investimento su molti titoli anziché su un solo bene. In questo senso, se una singola azione va male, è probabile che altre azioni nell’indice performeranno nella media o comunque decentemente da poter controbilanciare la perdita.

A seconda di quanto si vuole diversificare, è possibile scegliere indici come il Dow Jones (che prende una media delle 30 più grandi aziende degli Stati Uniti), oppure selezionare un indice come lo S&P 500, che comprende ben 500 diverse società statunitensi. In genere, nel trading di opzioni binarie, gli investitori che sono più esperti e hanno una migliore conoscenza delle condizioni di mercato scelgono proprio gli indici per fare trading.

Gli indici cosiddetti “Futures” sono una variazione di questi indici, dove invece di prevedere le condizioni immediate o a breve termine del mercato, si fanno delle previsioni per il lungo termine. Queste di solito sono di circa 3 mesi in anticipo rispetto alla situazione attuale.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *