Trading online: quanto si guadagna?

zz7545Ci sono le persone che possono vivere comodamente con il day trading, e c’è una piccola percentuale che farà con esso un sacco di soldi. Ma vi è anche un folto gruppo di trader – finanche il 90% – che fallirà, e non farà mai soldi. Supponendo comunque di avere tutta la conoscenza necessaria dell’analisi tecnica, il guadagno nel fare trading online dipende dal mercato su cui si opera.

Ogni mercato ha diversi vantaggi. Le azioni sono generalmente la classe di asset ad alta intensità di capitale, quindi sul mercato dei futures o sul Forex si può iniziare a fare trading con meno capitale. Operando in Borsa, sulle azioni di grandi società i ritorni sono minori ed anche il rischio è relativamente più basso. Se investite al momento giusto, però, potete guadagnare parecchio anche sulle società large cap semplicemente facendo trading sulle news, come si può vedere dalla figura.

zz6756

Inoltre, se si iniziate a fare trading con 2.000 € il vostro potenziale di reddito è di gran lunga inferiore rispetto a chi inizia con 20.000 €. Per non parlare del tempo necessario a formarvi dal punto di vista teorico e pratico, poiché nel trading la competenza non si improvvisa. Per imparare a fare un solido piano di trading ed attuarlo in modo rigoroso, probabilmente avrete bisogno di un anno o più, se vi dedicate ad esso a tempo pieno. Se si pratica trading solo part-time, possono essere necessari un certo numero di anni.

Il vostro potenziale di reddito è determinato anche dalla vostra personalità, e cioè da se siete disciplinati e pazienti o meno. E, naturalmente, dalle strategie che si utilizzano. Per quanto riguarda invece i fattori esterni, il potenziale di reddito dipende anche dalla volatilità del mercato: in un mercato poco volatile si possono fare meno trade rispetto a un mercato più attivo e movimentato.

Un buon trader non rischia più dell’1% del proprio capitale depositato sul conto su un singolo trade, per cui se operate sul Forex è consigliabile partire con un capitale di almeno 3.000 €. Il rischio è la perdita potenziale su un trade, definita come la differenza tra il prezzo di ingresso e il prezzo dello stop loss, moltiplicato per quante unità del bene si acquistano. Anche con il mantenimento di un basso rischio (1% o meno per il trade) si può avere un reddito interessante dal day trading.

Con una strategia di day trading sul Forex decente, e un conto di 5.000 €, un trader esperto può guadagnare circa 2.500 € al mese, pari a un ritorno mensile del 50%. Man mano che il vostro account cresce, però, la dimensione della posizione aperta in un trade potrà aumentare in proporzione alla crescita dell’account, e quindi il vostro reddito mensile diventerà più grande. Tuttavia, solo circa il 4% delle persone che tentano il day trading sarà in grado di raggiungere rendimenti di questo tipo.

Ogni mercato utilizza diverse quantità di capitale, quindi non è che un mercato sia meglio di un altro soltanto in virtù del suo maggiore rendimento. La distinzione principale è semplicemente che per fare trading sulle azioni è necessario un capitale maggiore, mentre è necessario solo un minimo per iniziare con il Forex. Il trading sui futures si colloca, sostanzialmente, nel mezzo. Tutti e tre sono mercati grandi e redditizi se si trova una strategia che consente di ottenere alla lunga dei risultati positivi, e ciò è più facile nei mercati Forex e dei future.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *